5 CONSIGLI PER L’ACQUISTO DI UN OLIO D’OLIVA EXTRAVERGINE DI QUALITÁ

5 CONSIGLI PER L’ACQUISTO DI UN OLIO D’OLIVA EXTRAVERGINE DI QUALITÁ

Una fetta di pane leggermente croccante, un pizzico di sale in superficie e un filo di olio extravergine di oliva profumato e dal gusto intenso che morbidamente si posa sul pane. Cosa c’è di più invitante e meravigliosamente semplice e sano di una bruschetta all’italiana, fatta con ingredienti di qualità? Ma come fare a scegliere? Il pane possiamo acquistarlo sotto casa, riusciamo a scegliere il sale integrale prodotto da qualche salina italiana, e l’olio?

 

I benefici dell’olio extravergine d’oliva

L’olio extravergine d’oliva è l’alimento fondamentale che accompagna ogni giorno i piatti della cucina italiana e mediterranea. Questo prezioso nettare, elemento principe della dieta mammas-menu-come-scegliere-l-olio-extravergine mammas-menu-come-scegliere-l-olio-extravergine-2mediterranea, non è solo gusto e piacere per il palato, possiede diverse proprietà benefiche:  aiuta la digestione, contribuisce a prevenire alcuni tipi di tumore, a ridurre il colesterolo, prevenire le malattie cardiovascolari e ha effetti positivi anche sul buon funzionamento del fegato (come dimostra uno studio pubblicato su nutritionandmetabolism.com).

Inoltre, l’olio extravergine di oliva

è un’ ottima fonte di vitamina E e un antiossidante naturale, e contribuisce a restare in forma e in salute.

 

Come scegliere l’olio d’oliva?

 

La prima cosa da tenere in considerazione è che l’olio d’oliva da preferire è quello extravergine, frutto della spremitura a freddo delle migliori olive, raccolte al punto giusto di maturazione, perché garantisce un prodotto di altissimo livello, con caratteristiche organolettiche impeccabili e il massimo livello di antiossidanti (e un tasso di acidità inferiore allo 0,8% come previsto dalla normativa vigente). Se possibile, scegliete produzioni che garantiscano l’utilizzo di olive italiane o comunque di provenienza certa, quindi largo ai frantoi e alle cooperative più piccole e soprattutto lontane dalle multinazionali che utilizzano frutti da tutta Europa (e non solo, con un evidente problema di controllo). Attenzione che anche molte marche italiane sono ormai parte di gruppi internazionali (spesso con base spagnola) e per rispondere al gusto di un pubblico più ampio possibile, producono oli con sapore e profumo più neutro, a discapito della qualità.

 

Ma come fare ad orientarsi davanti allo scaffale di un negozio?

Ecco 5 consigli per riconoscere un olio extravergine d’oliva di qualità:

 

  1. IL PREZZO: diffidate degli oli troppo economici! L’olio EVO è frutto di processi meccanici che spesso comportano interventi manuali da parte dell’uomo e per essere di qualità deve essere prodotto con frutti integri e coltivati con pazienza e dedizione. Come possiamo pensare che un olio di qualità possa costare pochi Euro al litro?

 

  1. LE INDICAZIONI E CERTIFICAZIONI: se non riusciamo a rivolgerci a frantoi e oleifici di fiducia, prediligete i prodotti che garantiscono la loro qualità grazie alle indicazioni IGP e DOP. Verificate che le indicazioni siano accompagnate da questi marchi nazionali, altrimenti non sono garantite.

 

  1. LEGGERE L’ETICHETTA: gli aspetti più importanti sono la tipologia dell’olio che deve essere sempre molto chiara: extravergine, semplice olio di oliva (che ha una acidità maggiore e subisce trattamenti chimici, vietati – e non necessari! – per l’olio extra vergine di oliva) o persino olio di sansa di oliva (ottenuto da residui di spremitura mediante solventi chimici e miscelato con una parte di olio di oliva). Inoltre è importante verificare l’origine delle olive, che può essere Italia, uno o più Paesi dell’Unione Europea o ancora un Paese extracomunitario; le etichette dei prodotti di qualità riportano anche l’indicazione della o delle cultivar, cioè le varietà di olive impiegate. Varietà diverse danno risultati estremamente differenti in termini di aroma, profumo, gusto. Questo argomento sarà oggetto di articoli di approfondimento successivi. Altre informazioni obbligatorie sono il nome o ragione sociale o marchio depositato e sede del produttore e del confezionatore o di un venditore stabilito nell’Unione Europea, la quantità, la modalità di conservazione, sede dello stabilimento, ecc. (Se volete saperne di più leggete qui)

 

  1. ANNATA: Eh sì, a differenza del vino che, quasi sempre, invecchiando migliora, l’olio deve essere sempre nuovo e se ne consiglia il consumo entro 12, max 18 mesi dalla produzione, per essere certi che le sue caratteristiche organolettiche siano intatte. Possono esserci annate buone e annate qualitativamente meno all’altezza, perciò è consigliabile tenersi informati se possibile sull’andamento dei raccolti e fidarsi solo di aziende con provata correttezza commerciale.

 

  1. I COLORI SONO IMPORTANTI: SI a bottiglie scure che contribuiscono a mantenere intatte più a lungo le proprietà dell’olio extra vergine di oliva, che risentono dell’esposizione alla luce, e NO alla scelta in base al colore dell’ La grande varietà di olive presenti in Italia e non solo fa sì che vi siano olii molto diversi tra loro sia come densità-viscosità sia come colore. Un olio più verde non necessariamente garantisce una qualità superiore!

 

Spesso i migliori produttori d’olio extravergine di oliva sono le piccole imprese familiari italiane, le

aziende biologiche e le cooperative che lavorano attorno a frantoi che fanno della tradizione e della qualità il loro biglietto da visita.

E’ il caso di alcuni produttori di eccellenza selezionati da Buoni dItalia:

– il Frantoio di SantAgata di Oneglia ed il Frantoio Manestrini nel Nord Italia

– lAzienda Agricola Frattini Laura di Ripatransone e l’Antico Frantoio Nunzi al Centro

– lOleificio Terrano e l’Azienda Agrobiologica Manzella al Sud

aziende che verranno presentate più in dettaglio in seguito

Condividi l'articolo
Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+
Lascia un commento


*


Dove siamo?
  • Buoni d'Italia s.a.s. di Crocco & C.
  • Milano, Italia
  • Telefono: +39 388 78 60 008 / 010
  • E-mail: info@buoniditalia.com
Seguici sui social!
    Dove trovarci
  • Lombardia:
    Via Generale Dalla Chiesa - 20037 Paderno Dugnano (MI)

inviando questo form acconsento al trattamento dei miei dati personali come previsto dal decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 finalizzato alla gestione della mia richiesta ed all'elaborazione e comunicazione della relativa risposta.

Design by